29Set 2015

L’asbesto, meglio conosciuto come amianto, è stato bandito in Italia nel 1992 a causa del suo elevato potere nocivo, ma le sanzioni ad esso relative sono arrivate solo a febbraio 2013. Chiunque ometta di denunciare presso l’ASL competente (L.r. 31.07.2012 n. 14) la presenza di amianto è soggetto a multe che vanno da 100 euro, fino a 1.500 euro.

Liberarsi dell’amianto e non incorrere in “salate” conseguenze è facile, basta rivolgersi ad un esperto del settore come Assa, capace di intervenire efficacemente su questo materiale attraverso tecniche di rimozione o bonifica. Continue reading

21Set 2015

L’amianto, materiale altamente nocivo per la salute dell’uomo e per questo messo al bando nel 1992, è ancora presente in dosi massicce in numerosi manufatti, mezzi di trasporto e abitazioni, considerate le sue molteplici funzioni che lo hanno portato ad essere impiegato in ogni settore. Secondo i dati dell’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) sono circa 3.000 le persone che si ammalano ogni anno di mesotelioma pleurico, patologia correlata all’uso di asbesto.

Un trend in crescita che rischia di rimanere stabile fino al 2020 se non si interviene tempestivamente con la bonifica. Rivolgiti ad un esperto del settore – come Assa, operatore che svolge la sua attività nel Lazio – per liberarti definitivamente dell’amianto e custodire la tua salute. Continue reading

15Set 2015

Tra le tecniche di bonifica dell’amianto sperimentate – rimozione, incapsulamento, confinamento – solo una rimane la più efficace e praticata: la rimozione.

L’amianto – anche conosciuto come asbesto, un insieme di minerali del gruppo degli inosilicati (serie degli anfiboli) e del gruppo dei fillosilicati (serie del serpentino) – è un materiale altamente nocivo per la salute dell’uomo e per questo messo al bando nel 1992. La sua ampia diffusione fino alla suddetta data, ha però reso necessari interventi di bonifica su tutto il territorio, gestiti da esperti del settore come Assa.
Continue reading

07Set 2015

L’allarme amianto non cessa, benché questo materiale altamente nocivo per l’uomo sia stato bandito dal nostro Paese da ormai 20 anni. In Italia la bonifica dell’amianto – che dovrebbe essere affidata ad un esperto del settore come Assa – non viene effettuata correttamente e, in particolar modo la sua presenza è stata riscontrata negli edifici pubblici.
Continue reading

02Set 2015

Materiale nocivo per la salute dell’uomo, l’amianto è stato un elemento impiegato per la costruzione di numerosi manufatti, tra cui anche mezzi di trasporto pubblici come metropolitane. Scoperto il suo potenziale nocivo (nel 1992) è stato subito ritirato dal mercato e ancora oggi sono in atto manovre di bonifica per la sua completa eliminazione, soprattutto da edifici ad uso abitativo.

Secondo le ultime notizie riportate non tutte le aziende si sono però conformate alla legge, tanto da omettere la presenza dell’amianto in alcuni manufatti. Continue reading

20Ago 2015

Nocivo per la salute dell’uomo, l’amianto è un materiale ormai bandito da anni in Italia, ma la sua presenza non è ancora stata debellata completamente.
In passato è stato impiegato soprattutto nel settore industriale ed edile, motivo per cui è ancora presente in quantità ingente sul nostro territorio.

Al fine di preservare la propria salute e quella dell’ambiente, è necessario rimuoverlo attraverso tecniche precise, affidando il compito ad un esperto del settore, come Assa, operatore ecologico operante sul territorio di Roma.
Ma come veniva usato l’amianto nell’edilizia? Scopriamolo. Continue reading